Archive for the ‘colloqui’ Category

Colloqui del quotidiano

17 ottobre 2012

Colloquio n. 1 – al bar, alimentazione e psicologia

caffè e cornetto, anzi no solo caffè, la mattina non mangio mai. E fai male. perchè? Perché vuol dire che non vuoi aprirti al mondo, che non sai apprezzare i sapori della vita, che inizi la giornata già inaridita. ah ok, dammi un cornetto allora.

tabacco per favore. Sai che non dovresti fumare? perché? Perché fa male a te e chi ti sta intorno, pensa ai bambini, pensa al fumo passivo, pensa alle donne incinta, pensa ai mozziconi che butti per strada, sai che ci mettono mille anni a biodegradarsi? si, l’ho sentito dire. Questo significa che non vuoi bene a te stessa e alla terra che abiti. ok, scusa, provo a smettere.

un piatto di verdure, piccolo però. Perché mangi così poco? non ho fame. Sei sicura? Guarda che ti sei dimagrita troppo. ma veramente io sono così da quando ho 18 anni. Non è che sei anoressica? Bulimica? no, guarda, semplicemente mangio quando ho fame, e ora non ho fame. Invece dovresti fare un pasto completo, il pranzo è importante. va bene, allora carbonara, cotoletta e patate al forno.

Colloquio n. 2 – a casa, benessere fisico e riposo

mi sdraio 10 minuti. Dopo pranzo? si, ho mangiato troppo, mi viene sonno. Non si dorme il pomeriggio, dopo pranzo poi, ti rimane tutto sullo stomaco, dovresti andare a fare una mezz’oretta di corsa. ma piove. E allora? no niente, vado, ma posso almeno camminare? Si, ma passo veloce.

non torno per cena, ho una riunione e finisco tardi. E quando mangi? non lo so, quando ho fatto. E vorresti mangiare a mezzanotte? perché no? Perché a mezzanotte devi aver già digerito e devi andare a dormire. a mezzanotte? io non dormo mai prima delle due. E a che ora ti svegli? alle sette. E pensi che ti bastino cinque ore di sonno? si. Sbagliato, ne servono almeno otto per riposare mente e corpo. ma io non posso dormire otto ore, ho troppe cose da fare. Non si lavora la notte. ok, allora mi porto un panino e torno presto.

Colloquio n. 2 – con la nonna, matrimonio e famiglia

Ma quando ti sposi? mai! Perché? sono contraria al matrimonio. E i figli? Non ti sembra ora di mettere su il cantiere? no, proprio no, non sono pronta, mi sento troppo figlia per fare la madre. Guarda che hai già superato l’età naturale ideale e più vai avanti e peggio è. ma ho solo 28 anni. Solo? Alla tua età io avevo sei figli e tua madre già te e tua sorella. ho capito ma erano altri tempi e poi io ho ancora troppe cose da fare, troppi posti da vedere, troppe persone da incontrare. Ma guarda che la famiglia è importante. dipende cosa intendi per famiglia. La famiglia è una: marito, moglie, figli.

Ma non è che sei lesbica? no. Sicura? si, abbastanza sicura. Ma sei sempre circondata da donne, stai sempre con tutte queste femmine, chissà cosa fate poi. amo le donne, ma non sono lesbica. Sarà, ma secondo me se non ti sbrighi rischi di rimanere zitella.

Colloquio n. 4 – con la nonna, sessualità e scoperte

Arriverà un giorno in cui capirai certe cose. che cose? Cose che si capiscono solo quando ti sposi. ma ti ho detto che non mi sposo! Vabbè, dai, quando vai a vivere con un maschio, quando ci dormi insieme. ah, ok. Prima o poi succederà. davvero? e come sarà? Dipende. da cosa? Dal maschio. quindi io non posso decidere niente. No, è lui che decide. e io che faccio? Aspetti. aspetto cosa? Che finisca. oddio!

ma guarda che è già successo. Cosa? quella cosa nel letto, e anche in altri posti. Ma quando? un po’ di tempo fa. Coooooooosaaaaaaaaaaa? si, ma niente di serio, non ti preoccupare. Quindi ti sposi? con chi? Con questo maschio. non credo. Perché? sono anni che non lo vedo.

Dai è tardi, è ora di cena. ma sono le 6. E’ meglio se vai a casa. ok nonna.

faccio colazione con caffè e sigaretta, pranzo di corsa, ceno tardi, lavoro pure la notte, dormo poco. E poi bevo troppo, faccio poco sport, dedico poco tempo alla vita privata, troppo a quella politica. ma quel che è peggio è che ancora non ho imparato ad assecondare la nonna…

 

Annunci

A carte coperte – ATTO II

17 dicembre 2009

io: Pronto?

il pittore: Salve, ho visto il suo cv, è interessante.

io: Grazie! Lei dipinge, organizza mostre e gestisce una galleria d’arte, giusto?

il pittore: Esatto.

io: Bene, deve essere un bel lavoro. Io sono interessata a collaborare con lei, vogliamo fissare un appuntamento per conoscerci?

il pittore: Sì certo, è fondamentale che io la veda, diciamo, a figura intera…

io: ???

il pittore: Sì, lei sa che…

io: Cosa? Mi sa che non lo so…

il pittore: Io cerco sì una collaboratrice, ma ho bisogno anche di una modella per i miei quadri.

io: Ah…e ovviamente le due figure devono coincidere…

il pittore: Beh, sì…

io: Ok, capisco.

(non chiedo cosa dipinge il pittore. mi vedo per un attimo la Monna Lisa del terzo millennio. sorrido. chiudo la chiamata.)

ANNUNCIO: cercasi collaboratrice per gestione galleria d’arte

LEGGI: cercasi modella per quadri di nudo che sia anche capace di usare fotocopiatrice e fax

A carte coperte – ATTO I

17 dicembre 2009

Non mi chiede se sono laureata, se so scrivere, che esperienze ho, ma ha un forte interesse per la mia giovane età e per la mia vita sentimentale.

Capisce al volo che sono intelligente e competente e mi offre a occhi chiusi il posto di sua assistente personale, ben pagata.

Devo essere il suo braccio destro, spigliata e solare, comunicativa e intraprendente, promuovere, pubblicizzare, accompagnarlo nei suoi viaggi, alle serate, alle cene, fare qualche comparsa nei film, fargli compagnia durante l’aperitivo…e mettiamoci pure qualche servizietto ogni tanto!

ANNUNCIO: cercasi segretaria di direzione per società di produzione cinematografica

LEGGI: cercasi accompagnatrice, max 30 anni, single, con aspirazioni cinematografiche