Rubrica al femminile

Il secondo sesso. No, fraintendibile, non tutte conoscono de beauvoir. Donnae. No, e come glielo spiego il dittongo?

Scarabocchio. scrivo. cancello.

Se dico donna cosa ti viene in mente? Oddio, verrà ribattezzata con insulti e volgarità. Tempi di donna. No, non sono questi i tempi. Una rubrica tutta per noi. No, weil mi si rigira nella tomba.

Scarabocchio. scrivo. cancello.

Terre di donne. Carino, almeno come auspicio. La terra è femmina, la città è donna. Mi ci vuole un anno solo per spiegare la differenza tra femmina e donna…

Donne. C’è da dire.

Donne. C’è da fare.

Donne. Tempi Nuovi per dire e fare.

Donne du du du in cerca di guai…

Tag: , ,

4 Risposte to “Rubrica al femminile”

  1. Mauro Says:

    bellissimo dilemma, ” la verità è che non abbiamo mai verità” (E.Ruggeri) uno che ..quello che le donne non dicono.. lo conosceva bene🙂

  2. Pina Nuzzo Says:

    Io ho risolto così e pazienza se qualcuna/o non capisce:

    laboratorio donnae, un laboratorio permanente dove fare ricerca sul pensiero e sulla rappresentazione che le donne si danno in politica, dove mettere a fuoco le nostre vite fuori da letture già date, già precostituite.

    Si chiama donnae – parola che non esiste nel vocabolario italiano – perché evoca l’origine latina di donna, derivante da domna, forma sincopata da domina, cioè signora. Contiene in sé il singolare e il plurale. Periodicamente le donnae si incontreranno per pensare e progettare insieme.

    Ciao, Pina Nuzzo

    http://laboratoriodonnae.wordpress.com

  3. Martina Says:

    “Se dico Donna…”

  4. Luca Says:

    Ciao Teresa,
    ritengo sia un problema di vocabolario. Di concetti e di contenuti. Gli intellettuali (parola maschile) dovrebbero produrre primo fra tutto il l’insieme dei costrutti e dei pensieri diretti al femminile. Questa cosa non e’ successa fino ad ora: ma ad esempio, nei ristoranti, sui tavoli, esiste sempre un etichetta con su scritto “il Signor Rossi e Signora”, e mai “la Signora Rossi e Signore..”
    Sui sussidiari si parla di Homo e non di Domina Sapiens. Il Primario e il Notaio sono sempre uomini nel mondo di tutti, anche se poi hanno due XX nelle cellule.
    L’immaginario (altra parola maschile) e’ sincronizzato con il mondo sessista che conosciamo. Anche nel linguaggio volgare si dice di una donna che comanda che “ha le palle”. Ma di un uomo con le ovaie non si parla mai. La cosa importante sarebbe far progredire un vocabolario di donne, che sappia di donna e non sia un surrogato del mondo maschile appiccicato a quello femminile.
    Ti seguo sempre con enorme piacere. Ciao!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: